Edilizia certificata

La certificazione energetica nazionale (CENED in Lombardia) considera i consumi di energia primaria calcolati sulla carta, non certifica la qualità del costruito! La classe energetica reale di un edificio generalmente potrebbe essere differente da quanto dichiarato. 

Protocolli di sostenibilità,

DIFFERENZIATI! Richiedi la tua certificazione di qualità CasaClima!

"[...] Uno sviluppo positivo e futuro è essenziale per il futuro. ...]

Il futuro è nelle nostre mani
[...] Liberarci dalla schiavitù del petrolio, del gas e dei cambiamenti climatici è un imperativo di ragione ecologica, economica e sociale.
Dove iniziare? Gli edifici si dissipano circa la metà dell'energia globale. Le tecnologie per costruire sono più parsimoniose dal punto di vista energetico e sono disponibili già da molto tempo: è dunque ora di applicarle!
Grazie al risanamento energetico, negli edifici è possibile ridurre fino all'80% le emissioni di anidride carbonica prodotte dal riscaldamento e dai sistemi di produzione d'acqua calda. [...]"

Ecco ciò che è scritto nel volume "La mia CasaClima" a cura di Norbert Lantschner nel lontano 2009 e quanto mai attuale!

CasaClima (in tedesco KlimaHaus, in inglese CasaClima) è un metodo di certificazione energetica degli edifici presentato nel 2002 in ottemperanza a quanto già licenziato dalla Comunità europea come Direttiva CEE 2002/91 / CE, che, seguito del protocollo di Kyoto, tratta la questione della certificazione energetica degli edifici. È stato ideato da Norbert Lantschner, ex direttore dell'Ufficio "Aria e Rumore", dell'AAPPA della Provincia autonoma di Bolzano.

Il certificato energetico degli edifici è in modo facilmente comprensibile per una valutazione dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale di un edificio. La prima pagina sono riportate in modo facilmente leggibile ed immediato le più importanti informazioni sull'edificio, ovvero:

  • L'efficienza dell'involucro: emerge la qualità energetica degli aspetti progettuali che minimizzano lo spreco energetico.
  • L'efficienza complessiva: valuta la qualità dell'involucro e della qualità delle scelte impiantistiche.
  • La sostenibilità ambientale: esprime in modo oggettivo l'ecocompatibilità dell'edificio, premiando le scelte di materiali e sistemi a basso consumo di energia, non dannosi alla salute ed a basso impatto ambientale.

La questione pregiudiziale fissata dal protocollo CasaClima è assicurata nell'attività di progettazione, direzione lavori, fornitura di materiali edili e costruzione. Per raggiungere la certificazione CasaClima, il progetto deve passare un rigido controllo in tutte le fasi del processo edilizio, e superare dei test di congruità tra l'esecuzione e il progetto iniziale. Al termine del processo, dopo la verifica di tenuta all'aria tramite il Blower Door Test, se il risultato è positivo, l'Agenzia rilascia il certificato energetico con validità 10 anni.

wiki / CasaClima

Così come il cibo bio deve essere nutriente, sano e buono. Anche l'edificio deve essere sano, e nutriente per lo spirito di chi lo vive. La sostenibilità è un concetto olistico, che non si limita a considerare l'efficienza energetica di un edificio ma approfondisce più aspetti.

Alla base dei sigilli di sostenibilità c'è la ormai collaudata certificazione CasaClima. È stato sviluppato un protocollo che completa la certificazione CasaClima con criteri finalizzati a ridurre l’uso di risorse, limitare l’impatto ambientale e garantire il benessere delle persone. Accanto alla sostenibilità dell’edificio nella certificazione rientrano ulteriori aspetti ecologici, economici e sociali. Vengono valutati criteri come la gestione dei rifiuti, l’uso di lampade ed elettrodomestici efficienti, l’utilizzo di prodotti locali, una mobilità e una logistica sostenibili, il monitoraggio del consumo di risorse o i provvedimenti per incrementare la qualità di vita.

La certificazione di qualità CasaClima Nature valuta la sostenibilità di un edificio sulla base dei seguenti indicatori:

  • Efficienza energetica complessiva dell’edificio
  • Impatto ambientale dei materiali utilizzati nella costruzione
  • Uso efficiente della risorsa idrica
  • Elevata qualità dell’aria e dei materiali a basse emissioni
  • Provvedimenti per la protezione da gas radon
  • Utilizzo della luce naturale
  • Comfort acustico

Sulla base del protocollo CasaClima Nature l’Agenzia ha sviluppato un’intera famiglia di sigilli di qualità, che tengono conto delle specificità e delle esigenze di diversi ambiti di applicazione. I protocolli di sostenibilità sono stati sviluppati con l´obiettivo di creare un sistema di indicatori specifici per alcune tipologie di strutture a destinazione non residenziale quali strutture alberghiere e ricettive, cantine vinicole, scuole ed edifici per uffici.

La struttura dei diversi protocolli è analoga e prevede una verifica completa dei criteri di valutazione a partire dalla fase di progettazione alla fase di realizzazione fino a quella di gestione.

Progettazione, Certificazione, Ri-certificazione. La Ri-certificazione ha lo scopo di accertare non solo che i presupposti progettuali e costruttivi sono mantenuti nel tempo, ma anche la gestione della struttura è coerente con i principi di sostenibilità.

Per saperne di più, clicca qui !


Print   Email

Related Articles