Il mio "buon proposito"

La necessità di agire subito

PRENDERMI CURA DELLE PERSONE E DELLA TERRA

FRIDAY PER IL FUTURO
Anche io appoggio Greta, e il mio impegno nel quotidiano è vivere in modo (sempre più) sostenibile, creando azioni (anche per i nostri clienti) che portino l'uso di sempre minore energia.

Qui sotto alcuni spezzoni del suo discorso.

[...] Dite di amare i vostri figli più di ogni altra cosa, e dichiarando il futuro proprio davanti ai loro occhi. [...] E se le soluzioni sono così impossibili da trovare nel sistema, forse dovremmo cambiare sistema! [...] Il vero potere lo hanno le persone " Greta Thunberg 

 

La complessità del mondo moderno, il sistema economico basato sull'acquisto di beni di cui non abbiamo bisogno e che un lungo andare ci renderà infelici, la freddezza nei rapporti umani e la frenesia nel vivere una vita volta a rincorrere sempre qualcosa di futile .. . ci sta distraendo da ciò che è veramente importante. Questo stile di vita richiede moltissima energia, ma si sa ... l'uomo è pigro e con la memoria corta !! L'ubriacatura energetica dei paesi industrializzati sta portando un rapido esaurimento delle risorse naturali e al collasso dell'intero pianeta!

Dobbiamo subito porre un freno a questo fenomeno ricordandoci che anche la Terra ha dei limiti! Per millenni l'uomo ha dovuto convivere con le minacce della natura, ora dopo aver quasi distrutto il pianeta, deve tornare a una tariffa i conti con eventi calamitosi (ma sta volta estremi) nell'attesa di un freno reso un futuro a tutto ciò che non abbiamo già portato all'estinzione!

Per secoli l'uomo ha costruito i propri edifici osservano e seguendo ciò che la natura gli suggerisce. Per secoli l'architettura è stata vernacolare, gli edifici sono ordinati in funzione del clima, del luogo e con le risorse disponibili in loco. Per capire perché negli ultimi anni si sta ri-acquisendo conoscenze e sensibilità "antiche" legate alla tradizione dei luoghi, al rispetto dell'ambiente e all'uso di energie sempre più sostenibili, bisogna comprendere che l'energia stessa ha significato e come questa ha influenzato e cambiato l'umanità.

Per millenni l'energia è stata predisposta in piccole quantità, secondo una pena grave per la sopravvivenza. Tutto ciò che è cambiato quando l'umanità ha scoperto le enormi ricchezze del sottosuolo - carbone, gas e petrolio - iniziando a sfruttarearearearle. Con la rivoluzione industriale abbiamo imparato a generare grandi quantità di energia e usare quella costruita! Così facendo abbiamo dato il via di un incredibile sviluppo tecnico, tecnologico, industriale e soprattutto economico mai vista prima !! Le nuove fonti di energia hanno spalancato le porte di un mondo nuovo e hanno portato benessere, lusso e abbondanza di beni. Da quel momento (e ancora oggi) tutto gira intorno all'energia!E 'innegabile che chi la possieda, acquisisca un grande potere e tutto questo ha avuto un immenso impatto sull'assetto socio-politico dell'

Negli anni il problema energetico legato ai cambiamenti climatici è stato affrontato e sentito da numerose persone, tanto da vedere sempre più nazioni coinvolte in incontri internazionali volti ad affrontare, definire e strategie strategiche volte alla salvaguardia dell'ambiente, alla riduzione delle restrizioni di anidride carbonica e altri gas, e promuovere uno sviluppo sostenibile tramite l'uso di energie rinnovabili.

Dal protocollo di Kyoto degli anni '90 (entrato in vigore nel 2005), dalla conferenza di Rio, da Parigi e dall'ultima di Katowice solo per citarne alcune, e da tutte le direttive dell'unione europea in merito alla sostenibilità e tutto ' uso di energie rinnovabili, oltre che all'impegno politico e sociale di numerosi leader spirituali sul tema ambientale ... cos'è successo?

Beh sono passati più di 30 anni (anzi quasi 50 anni, considerando che si è iniziato a discutere di crisi energetica negli anni '70) ed ecco cosa è successo!

Abbiamo superato le 400 ppm di CO2 nell'atmosfera,
Portato (e legato) all'estinzione innumerevoli specie vegetali e animali,
Distrutto interi ecosistemi,
Distrutto foreste,
Continuiamo a bruciare carbone, petrolio e gas,
Continuiamo a mangiare moltissima carne da allevamenti intensivi, disinteressandoci del fatto che bovini e ovini consumano grandi quantità di metano durante il processo di digestione, mentre i suini contribuiscono all'acidificazione del suolo,
Continuiamo a coltivare usando la chimica. Abbiamo creato specie che producono frutti (e verdure) con rese elevate ed esteticamente "belli", ma che forniscono grandi quantità di fertilizzanti (rigorosamente chimici) e di antiparassitari (anche loro chimici) perché sono più sensibili all'attacco dei patogeni. Tra l'altro questo cibo "pompato" è povero di nutrienti e ricco di veleni ... Così facendo ci stiamo iniziando tutti ad ammalare, più o meno gravemente !!
E molto altro ancora!
Se continuiamo ad ignorare tutto questo le conseguenze saranno molto più che drammatiche. Senza lasciare nello specifico ecco alcune cose che stanno già iniziando ad accadere ...

Lo scioglimento dei ghiacciai (con il rischio reale che l'Artico si sciolga completamente nei mesi più caldi)
Innalzamento del livello dei mari (fino a quasi 1 metro entro il 2100)
Acidificazione degli oceani con relativa perdita di biodiversità
desertificazione
Incendi incontrollabili,
Metà delle specie viventi rischia di sparire per sempre!
Per maggiori approfondimenti Leggi qui e qui !
I cambiamenti climatici stanno generando sempre più fenomeni ed eventi estremi, sta a noi invertire rapidamente la rotta! Qui sotto troverai tutto ciò che mi sta più a cuore! Con la mia attività vorrei creare un impatto positivo sull'ambiente.

Ecco i miei "propositi" che potrò raggiungere grazie al vostro aiuto!

A fronte di questa premessa, un po 'lunga ma necessaria, credo che sia fondamentale attivare ora! Ci occupiamo di edilizia sostenibile, ma più genericamente di abitare sostenibile. Con il termine abitare intendo tutto ciò che di importante ruota attorno alla vita delle persone. Anticamente architettura e agricoltura erano strettamente collegati. L'architettura inserita in un "ambiente" che poi coltivato. Ogni spazio, ogni luogo, aveva una sua funzione. Le città erano circondate da campi coltivati ​​e frutteti. L'approvvigionamento del cibo era principalmente locale e lo scambio avveniva con il "surplus".
La cura della terra, della casa, delle persone e della comunità erano pratiche abituali ....

Gli edifici costruiti in base al luogo. Venivano studiati i venti, le finestre servivano per catturare la luce e il calore solare, le custodie fatte per limitare le perdite di energia, la legna per camini, la stufe e la cucina erano fatti in loco e così via. L'acqua creata raccogliendo e incanalata con metodi "passivi", sfruttando per esempio le pareti rocciose come superficie di raccolta e costruendo alla base delle vasche ... ai campi per l'irrigazione. Chiunque avesse un corso d'acqua (canale, ...) all'interno della proprietà, aveva l'obbligo di mantenere pulito il canale e di non inquinare l'acqua, in modo che anche il suo vicino fosse giovare dell'acqua pulita ...

Questo senso di cooperazione sociale, di ascolto e rispetto della natura, richiedeva molto sforzo per i nostri antenati, e appena ho avuto la possibilità, hanno abbandonato tutte queste pratiche! Oggi per volontà e per necessità si stanno riscoprendo! Alcuni chiamano tutto questo permacultura, ma di fatto, soprattutto in Italia, e in Valtellina fino al secondo dopoguerra si viveva così!

Come studio professionale di architettura e ingegneria e come persona ho deciso di agire in prima persona, impegnandomi nel generare il cambiamento! Quindi è una scelta molto difficile ma credo davvero che ognuno di noi faccia la sua pare, il cambiamento arriva prima e indipendentemente dalle scelte politiche!

Dato che questo è un percorso di crescita (anche) personale, perché cambiare significa apportare cambiamenti nella vita di tutti i giorni, e cambiare le nostre routine può scoraggiarci e in alcuni momenti farci perdere la direzione ... vederle sul profilo instragram @ecohubdesign) su ciò che per noi è davvero importante, quindi da sempre sotto la mano, per lasciarci guidare nelle nostre azioni e scelte quotidiane!

In ogni progetto che sviluppo, oltre al cuore, cerco di inserire sempre buona parte di questi propositi. Non devi necessariamente vivere in aperta campagna, coltivare il tuo cibo e auto-produrre tutto ciò di cui hai bisogno per essere realmente sostenibile e fare la differenza! Puoi anche vivere in un piccolo appartamento in città, ma le tue scelte possono comunque avere un impatto positivo sul pianeta!

La mia regola fondamentale? Lasciarmi guidare (e ispirare) dalle cose semplici!

Buona scoperta!


Print   Email

Related Articles